Italian Arabic Chinese (Simplified) English French German Greek Japanese Portuguese Russian Slovenian Spanish

Se sei interessato alle nostre pubblicazioni:
- invia una email a:      bcetto@gmail.com
- telefona al numero:
+39 338 4519847  (G.G. Ferrarese - Presidente)
-
telefona al numero:
+39 347 8112163  (N. Ghion - Consigliere)

APPLICAZIONE "didattica"
per individuare i funghi

2immagineDEDICATO A OTTAVIO, MAESTRO MICOLOGO.

Le russule sono dei funghi molto belli, a colori vivaci che rallegrano il bosco e l’animo di chi li osserva.
Il mio interesse verso questi funghi si formò, probabilmente, da questa piacevole sensazione.
Agli amici del Comitato Scientifico “P.A. &  S. Saccardo” va il mio ringraziamento per avermi trasmesso la cultura e la passione, qualità indispensabili, per affrontare lo studio di un genere così difficile.
Amedeo Sartorello
 
                                                                           PREMESSA
Le Russule sono funghi straordinariamente belli, ma caratterizzati da forte criticità ; il trasformismo, tipico di queste specie, rende assai complicata la loro determinazione che non raramente è accompagnata da dubbi e perplessità.    
Il presente opuscolo  ha lo scopo di indirizzare il raccoglitore alla determinazione della specie seguendo le sole caratteristiche macroscopiche,  oppure dove questo non sia possibile, a causa della forte affinità intraspecifica dei caratteri, quella del gruppo gravitante attorno alla specie di riferimento. In considerazione della variabilità e dei caratteri di affinità tra le varie specie, la scelta della chiave di determinazione migliore ovvero più efficace, per chi si avvicina a questo genere per la prima volta, non è stata semplice e non sempre offrirà un risultato ottimale.
Si è deciso di adottare, per la descrizione dei vari raggruppamenti, la sistematica proposta da H. Romagnesi in “Russule D’Europe e D’Afrique Du Nord” 1967 revisionata nel 1985-87 e da M. Sarnari in “Il Genere Russula in Europa” 1998.  Si utilizzeranno le predette sistematiche in modo libero, svincolate  da  schemi tassonomici, in modo da renderle funzionali alla logica della chiave di determinazione scelta.
L’eventuale approfondimento delle specie, attività da svolgere con l’’uso del microscopio, potrà essere effettuata consultando le più autorevoli monografie del genere, in particolare quelle precedentemente citate.
In appendice sono descritte alcune specie con relativa iconografia. La posizione sistematica è in accordo con quella proposta da Mauro Sarnari nel “Il Genere Russula in Europa” 1998.     

Se desideri avere informazioni sulla pubblicazione e/o sulla possibilità di riceverne una copia, clicca sull'immagine, compila il form e invia il messaggio.invia email

Alcune pagine della monografia e chiave di determinazione del genere Russula. (60 pagine)