Italian Arabic Chinese (Simplified) English French German Greek Japanese Portuguese Russian Slovenian Spanish

Se sei interessato alle nostre pubblicazioni:
- invia una email a:      bcetto@gmail.com
- telefona al numero:
+39 338 4519847  (G.G. Ferrarese - Presidente)
-
telefona al numero:
+39 347 8112163  (N. Ghion - Consigliere)

APPLICAZIONE "didattica"
per individuare i funghi

2immagine
La monografia é frutto di ricerche effettuate consultando i principali testi sulle Tricholomataceae, soprattutto quelle di A. Riva sul Genere Tricholoma. Nell'esposizione, ho accennato alla suddivisione della grande famiglia delle Tricholomataceae in:
Lyophyllum - Melanoleuca -Calocybe - Tephrocybe - Leucopaxillus - Tricholomopsis - Lepista - Rhodocybe - Dermoloma - Porpoloma - Tricholosporum ed infine Tricholoma.
Nella monografia ho cercato di accennare, brevemente, ai caratteri microscopici delle singole specie cercando di descrivere quelli macroscopici con un linguaggio più comprensibile possibile, rispettando i rigori delle descrizioni scientifiche.
Ho accennato agli habitat di crescita, quindi ho raffrontato le specie tossiche con quelle commestibili, rilevando come un Tricholoma, considerato ottimo, sia diventato velenoso mortale (T. equestre).
Sono passato poi alla classificazione vera e propria del Genere Tricholoma illustrando , in una tabella, la suddivisione proposta da M. Bon:
Sezioni Rigida - Inamoena - pardinicutis - atrosquamosa - 
Tricholoma (sottosezione Albata - Equestre - Portentosum - Sejunctum) - imbricata - albobrunnea.
Infine ho illustrato le specie più comuni, corredandole di iconografie in B/N effettuate di mio pugno.

                                                                             Gianfranco Maso

 Se desideri avere informazioni sulla pubblicazione e/o sulla possibilità di riceverne una copia, clicca sull'immagine, compila il form e invia il messaggio.invia email

Alcune pagine della monografia Il Genere Tricholoma. (31 pagine)