Italian Arabic Chinese (Simplified) English French German Greek Japanese Portuguese Russian Slovenian Spanish

Helvella  leucomelaena            (Pers.) Nannf.  

Ascoma
apotecio stipitato di  2-5 cm di diametro;  a forma di coppa che, da adulto, si espande e si lacera ai margini; l’imenoforo è liscio, grigio-bruno scuro, quasi nerastro; la faccia esterna è concolore vicino all’orlo, ma tende a schiarire fino al bianco nella parte inferiore; orlo abbastanza regolare, interoo fessurato.
Gambo
bianco, corto, pieghettato longitudinalmente che si allarga e prosegue con costolature sull’esterno dell’apotecio.
Carne
praticamente nulla, cartilaginosa ma fragile, biancastra;  odore e sapore nullo.
Habitat: saprofita, ubiquitaria, in zone umide, nei boschi, nei prati, anche  su terreni sabbiosi,  singola o a piccoli gruppi, piuttosto comune; primaverile.
Microscopia
a) spore  oblunghe, lisce, ialine con una grossa guttula centrale,; 20,3 - 23,2 x 12,1 - 13,1 µm, Q. m. = 1,72 ,  uniseriate nell’asco, aschi cilindrici con base rastremata, ottasporici, non amiloidi; 250-300 x 13-16 µm.
b) parafisi cilindriche con l’apice allargato.
Osservazioni
si può confondere con Helvella acetabulum  che si differenzia per avere un apotecio più chiaro, di color grigio-bruno e un gambo di maggiori dimensioni costolato-venoso.